Browsing Category

Le mie recensioni

Le mie recensioni

“L’isola di Arturo” di Elsa Morante

10 agosto 2017
ArturoCOVER

L’ISOLA DI ARTURO – di Elsa Morante – ROMANZO

Questo lungo romanzo della Morante racconta la storia di Arturo Gerace, dalla sua nascita sull’isola di Procida, fino al giorno del suo diciassettesimo compleanno.

Arturo resta orfano di madre al momento della sua nascita e il padre, di origini italo-tedesche, non si curerà mai del figlio, affidandolo ad un conoscente dell’isola, che lo alleverà con latte di capra. Il padre, ricco e misterioso, è sempre in viaggio e torna sull’isola di tanto in tanto, per trascorrere qualche settimana in compagnia del figlio, per poi ripartire per altri viaggi di cui non darà mai particolari.

Continua a leggere…

Le mie recensioni

“STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI” di Markus Zusak

26 febbraio 2017
COVER

STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI – di Markus Zusak – ROMANZO

La storia di questo intenso e struggente romanzo, è ambientata nella Germania nazista. Siamo nel 1939 in un momento storico in cui tutto il Paese sta vivendo una fase difficile per via dell’avvicinarsi della Seconda guerra mondiale e della persecuzione degli ebrei.

Ho trovato molto interessante la costruzione narrativa di questo romanzo. Il narratore della storia è davvero insolito ed originale: si tratta della Morte. Ed anch’essa è un personaggio, non cupo, come si potrebbe immaginare ma, al contrario, chiacchierona e partecipe delle sofferenze degli esseri umani con cui viene a contatto. Sarà lei a raccontarci per filo e per segno la storia di Liesel Meminger, la “ladra di libri”, una bambina povera che viene affidata ad una coppia di tedeschi molto buoni, che si prenderanno cura di lei con amore, nonostante la situazione di miseria in cui vivono e la difficile situazione politica. Sono infatti tedeschi che non condividono le idee naziste anzi, cercano anche di aiutare il più possibile gli ebrei loro amici.

Continua a leggere…

Le mie recensioni

“La spia” di Paulo Coelho

15 gennaio 2017
COVER

LA SPIA – di Paulo Coelho – ROMANZO

In questo romanzo dalla forma epistolare, la famosa Mata Hari, la donna più desiderata del suo tempo, decide di raccontare la verità su se stessa e sulla sua vita, in modo che un domani, la sua unica figlia possa leggerla.

Siamo a Parigi, è il 1917 e Mata Hari, il cui vero nome è Margaretha Geertruida Zelle, è rinchiusa nella prigione di Saint-Lazare con l’accusa di essere una spia, ed è in attesa di sapere se le verrà concessa la grazia. In caso contrario, verrà fucilata. Così decide di scrivere una lettera all’avvocato Clunet, il suo difensore, affidandogli indirettamente il compito di recapitare alla sua unica figlia tale lettera, qualora la domanda di grazia venisse rifiutata, in modo che essa possa conoscere la verità su sua madre, e non credere a tutte le false accuse di spionaggio che le sono state fatte.

Continua a leggere…

Le mie recensioni

“L’importanza di chiamarti amore” di Anna Premoli

11 dicembre 2016

L’IMPORTANZA DI CHIAMARTI AMORE  – di Anna Premoli – ROMANZO

Quanti di noi sono consapevoli dei propri limiti caratteriali? E quanti di noi hanno il coraggio di mettersi in discussione, di ammettere con se stessi – e con gli altri – di avere dei difetti? E quanti si impegnano per migliorare?

E’ proprio questo aspetto che mi è piaciuto del romanzo di Anna Premoli. E’ il primo che leggo e sicuramente non sarà l’ultimo. Tutto il libro si basa sulle riflessioni interiori della protagonista femminile, Giada, studentessa universitaria ad un passo dalla laurea, la quale compie un percorso evolutivo ed emotivo molto profondo, di cui rende partecipe il lettore, e in cui è possibile identificarsi, almeno in alcuni aspetti, per poi apprezzarne la forza, il coraggio e l’umiltà con cui si mette in discussione, per cambiare.

Continua a leggere…

Le mie recensioni

“Cento giorni di felicità” di Fausto Brizzi

19 novembre 2016
COVER 100 gg felicità

CENTO GIORNI DI FELICITA’ – di Fausto Brizzi – ROMANZO

Che cosa fareste se vi restassero da vivere solamente cento giorni?

E’ proprio questo il tema del romanzo di Fausto Brizzi. Lucio Battistini, 40 anni, scopre improvvisamente di avere un male incurabile, un cancro al fegato, e di avere davanti, al massimo, tre mesi di vita.

Continua a leggere…