Beauty

#AGE METHOD, la mia crema di bellezza

24 giugno 2017
COVER DIBI

Care Amiche, vorrei raccontarvi la mia esperienza personale con questa crema per il viso che sto usando da gennaio di quest’anno. Si chiama: #AGE METHOD, Crema Impulso di giovinezza – Giorno e Notte.

Si tratta di una crema che è possibile usare a tutte le età, in quanto ha una specifica formula no-age, che lascia la pelle levigata e compatta. Si usa sia per il giorno che per la notte, quindi un unico prodotto da usare mattino e sera: interessante, vero? :-)

Devo dire che sin da subito mi sono trovata bene: per prima cosa ha un profumo delicato e buonissimo, e poi ha l’aspetto di una deliziosa crema da mangiare, per cui ogni volta che la guardo mi viene sempre l’acquolina in bocca (che è una cosa strana per una crema viso, non trovate?).

Si tratta del  1° trattamento di giovinezza con GSH-EpigenolComplex, che protegge il capitale biologico e cellulare della pelle e la struttura della sua matrice extracellulare. Fa parte della linea cosmetica della DIBI che ristruttura i danni causati dall’invecchiamento cutaneo e ormonale, minimizzando le linee d’espressione e le eventuali rughe profonde, rinforzando la struttura della pelle. È una crema in grado di contrastare i segni generati dallo stress della vita contemporanea, compreso il jet leg (o fuso orario) di chi viaggia.

Modo d’uso: applicare su viso, collo e décolleté, mattina e sera.

Si acquista nei centri estetici DIBI Milano.

Come vi dicevo, io la uso da gennaio e in questi sei mesi ho potuto verificare come la mia pelle sia sempre bella, compatta, liscia e luminosa. Ve la consiglio :-)

Crema 1

Il mio romanzo

Imprevedibili occasioni

18 giugno 2017
iPad-wood

TRAMA

Michelle è una professionista delle Relazioni Pubbliche, vive e lavora a Milano, ha 41 anni ed è single. Per tutta la vita ha sempre pensato a lavorare e studiare, trascurando la sua femminilità. Un giorno, improvvisamente, le succede di ringiovanire dimostrando, di colpo, 25 anni. Un sogno che si avvera: avere la maturità dei 40 anni e l’aspetto di una ragazza di 25. Da quel momento decide di apportare dei cambiamenti al suo aspetto, facendosi aiutare da sua sorella Charlotte, da sempre molto femminile e attenta alla moda: si tinge i capelli, inizia a truccarsi e a vestirsi con gonne e tacchi alti. Questo suo cambiamento esteriore impatterà fortemente sulla sua vita e sui suoi rapporti con gli altri, che muteranno completamente. Prima era la professionista preparata, un po’ succube della sua capa e insignificante come donna, per cui le altre donne non la consideravano una rivale e gli uomini non la corteggiavano. Adesso è il contrario: si ritrova vittima di gelosie e avance inopportune. Avrà delusioni da persone che credeva amiche, subirà ingiustizie e sarà costretta a cambiare lavoro. Ma tutto questo la farà diventare più forte e più sicura di sé. Il suo cambiamento esteriore si trasformerà via, via, in un cambiamento interiore, che la farà rinascere.

Se vuoi acquistare il mio romanzo “Imprevedibili occasioni” lo trovi su Amazonclicca qui

Cover

Se il romanzo ti è piaciuto, lasciami una recensione su Amazon! :-)

Se vuoi continuare a seguire le avventure di Michelle, seguila su Instagram: @michellesugardaisy 

Il mio libro

Un pezzo di Paradiso. Diario di un amore (estivo)

2 giugno 2017
libro3

TRAMA

Si tratta di una prosa poetica, cioè una storia d’amore raccontata attraverso una serie di poesie, in cui si narra un amore estivo, da leggere come se fosse un diario segreto. E’ la storia di una giovane donna, sola, triste, che durante una vacanza al mare incontra un ragazzo. Provengono da luoghi lontani ed hanno realtà e vissuti diversi, ma ogni differenza si annulla in quei cinque giorni in cui stanno insieme. Parlano a lungo, provano emozioni e vivono un’esperienza d’amore.
La storia di questo amore viene raccontata a posteriori dalla protagonista: lei ricorda alcuni momenti particolari e li descrive, oppure si abbandona a riflessioni sulla vita e sull’amore, delle vere e proprie immersioni nell’anima.

Continua a leggere…

Diario

Il mio nuovo ROMANZO!

2 giugno 2017
Immagine-laura

Milano, 02 giugno 2017

Care Amiche e cari Amici,

come promesso, oggi terminerò di raccontarvi in quanto tempo ho finito di scrivere il mio ROMANZO “Imprevedibili occasioni”.

Come sapete, ripresi in mano il mio manoscritto (che era rimasto fermo al capitolo 11, scritto nell’agosto del 2014), il 14 febbraio 2016.

Per motivi di lavoro, potevo dedicarmi alla scrittura del mio romanzo solo nel fine settimana. Mi alzavo il sabato mattina presto, abbassavo la suoneria del cellulare (e lo chiudevo in cucina, per evitare di sentirlo vibrare) e, con una bella tazza di caffè fumante, mi sedevo alla scrivania ed iniziavo a scrivere. Scrivevo per ore, senza nemmeno accorgermi del tempo che passava. Ricordo che solamente il languorino allo stomaco riusciva a fermarmi: di solito compariva verso le quattro del pomeriggio! Mangiavo quindi qualcosa di veloce e poi riprendevo a scrivere fino alle 20:00. Poi mi fermavo e spegnevo il computer, per riposare la mente. La domenica mattina rifacevo la stessa cosa.

Continua a leggere…

Le mie recensioni

“STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI” di Markus Zusak

26 febbraio 2017
COVER

STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI – di Markus Zusak – ROMANZO

La storia di questo intenso e struggente romanzo, è ambientata nella Germania nazista. Siamo nel 1939 in un momento storico in cui tutto il Paese sta vivendo una fase difficile per via dell’avvicinarsi della Seconda guerra mondiale e della persecuzione degli ebrei.

Ho trovato molto interessante la costruzione narrativa di questo romanzo. Il narratore della storia è davvero insolito ed originale: si tratta della Morte. Ed anch’essa è un personaggio, non cupo, come si potrebbe immaginare ma, al contrario, chiacchierona e partecipe delle sofferenze degli esseri umani con cui viene a contatto. Sarà lei a raccontarci per filo e per segno la storia di Liesel Meminger, la “ladra di libri”, una bambina povera che viene affidata ad una coppia di tedeschi molto buoni, che si prenderanno cura di lei con amore, nonostante la situazione di miseria in cui vivono e la difficile situazione politica. Sono infatti tedeschi che non condividono le idee naziste anzi, cercano anche di aiutare il più possibile gli ebrei loro amici.

Continua a leggere…